Acqua calda sanitaria: temperatura ideale

zz4456Per risparmiare, regolate il termostato del vostro apparecchio scalda-acqua – qualunque esso sia: caldaia a gas, scaldabagno elettrico, lavastoviglie, lavatrice, etc. – al livello più basso, o di 52 °C. Per ogni 12 gradi Celsius che abbassate il livello di temperatura termostatata, infatti, potete risparmiare dal 3 al 5% sui relativi costi, il che si traduce ogni anno in un risparmio di 10 euro a persona sulla vostra bolletta energetica.

All’incirca tra l’80 e il 90 percento dell’energia elettrica utilizzata dalle lavastoviglie e dalle lavatrici viene consumata per riscaldare l’acqua. Pertanto, ogni nostro intervento che riduce il consumo di acqua calda o l’impiego di temperature dell’acqua più basse permette di risparmiare.

Il consumo di energia di una lavatrice dipende principalmente dalla temperatura dell’acqua utilizzata per il lavaggio. Pertanto, invece dell’acqua calda, usate dell’acqua tiepida o fredda.

I vestiti spesso appaiono e odorano come puliti quando vengono lavati con acqua fredda, così come con acqua tiepida o calda. L’acqua fredda, fra l’altro, rovina meno gli indumenti. Per ottenere i migliori risultati, però, usate detersivi raccomandati per lavaggio in acqua fredda.

La temperatura ottimale per lavare i piatti è di almeno 60 °C. Alcune lavastoviglie hanno meccanismi di riscaldamento interni che portano l’acqua nell’intervallo di temperatura ottimale. Se la vostra lavastoviglie non ce li ha, fissate la temperatura del vostro scalda-acqua a 60 °C. Se ce li ha, invece, potete ridurre la temperatura dello scalda-acqua a 50 °C.

Se lavate i piatti e le stoviglie a mano, potete in generale usare acqua fredda. Nel caso siano presenti residui di grasso (olio, burro, etc.), un po’ d’acqua calda versata nella pentola più grande può essere sufficiente a sgrassare il tutto per poi risciacquare con acqua fredda.

Ovviamente, qui ci siamo concentrati sulla temperatura, ma anche l’acqua non va sprecata. Ad esempio, è una cattiva abitudine tenere il rubinetto aperto se non usate l’acqua, come spesso succede quando ci si fa la barba con l’acqua calda o ci si lava i denti.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *