Come riscaldare monolocale

zz2574Se l’appartamento è composto solo da una stanza, un riscaldamento a pompa di calore aria-aria è una buona scelta ed è facile da installare e conveniente, soprattutto se la casa è di vostra proprietà, dato che per recuperare l’investimento occorrerà qualche anno.

Se invece siete in affitto o non volete spendere troppo nell’acquisto del sistema di riscaldamento, le stufe sono certamente una buona soluzione per riscaldare una casa non troppo grande. Avendo un ambiente unico, vi conviene collocare la stufa in un punto prossimo al centro del monolocale. Per quanto riguarda il tipo di stufa da usare, la scelta è molto vasta.

Se il monolocale si trova in un clima molto freddo, potete optare per una stufa a pellet, che però necessita di una canna fumaria per l’espulsione dei fumi di combustione. Il costo annuo di gestione del riscaldamento a pellet è infatti circa la metà di quello del riscaldamento a gas, per cui insieme alla pompa di calore è quello più economico a vostra disposizione.

In alternativa, se in casa ci state poco, potete considerare anche l’utilizzo di una stufa a combustibile liquido (ad es. a kerosene) o elettrica. Fra le stufe elettriche, potete scegliere ad es. fra quelle tradizionali con resistenza e ventilatore, che riscaldano per convezione, e quelle a infrarossi, che riscaldano per irraggiamento e sono adatte per le case con grosse perdite di calore.

Per riscaldare l’ambiente con la stufa a kerosene spenderete più che con la pompa di calore o che con la stufa a pellet, e dovrete arieggiare spesso la stanza per evitare l’accumulo del pericoloso monossido di carbonio, mentre con le stufe elettriche la spesa potrebbe essere ancora maggiore ma, se optate per le stufe alogene, vi riscaldano sia per irraggiamento che per convezione.

Per scegliere a ragion veduta – o anche semplicemente ottimizzare – il sistema di riscaldamento più adatto nel tuo caso specifico, confrontando i risparmi che avresti passando a ciascuna delle tante tecnologie possibili alternative a quella che usi attualmente, può esserti utile un software realizzato ad hoc, come ad esempio quello che trovi qui, il cui utilizzo è davvero semplice e immediato.

Uno dei più utili software per risparmiare sul riscaldamento domestico.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *