Come risparmiare energia in casa: 9 modi

zz64368888 In questi giorni, è più che mai conveniente risparmiare energia. Ogni volta che si abbassano le bollette, si hanno più soldi nel proprio conto in banca. Ci sono molte cose semplici, efficaci che si possono fare, con poco investimento e poca o nessuna esperienza fai da te, per risparmiare energia in casa. Ecco una lista di 10 idee per iniziare:

Ridurre al minimo i consumi nascosti

Il termine “consumo nascosto” si riferisce all’energia che un apparecchio o dispositivo elettronico consuma quando non viene effettivamente attivato. In una casa media, il 75 per cento dell’energia elettrica utilizzata per l’elettronica di potenza è consumata mentre i prodotti sono spenti. I consumi nascosti possono incidere finanche per il 10-15% sui consumi domestici. È possibile eliminarli staccando elettrodomestici ed elettronica quando non li si utilizza, o collegandoli a una presa multipla, e girando l’interruttore della ciabatta quando non sono in uso.

Utilizzare più apparecchi ad alta efficienza energetica

Se dovete comprare dei nuovi elettrodomestici, assicuratevi attraverso l’etichetta energetica che consumino poco, cioè che appartengano a una classe assai poco energivora, come la A+++. Questi modelli possono costare parecchio di più rispetto a quelli di altre classi, ma il minore costo di gestione vi ripaga abbondantemente nel tempo della maggiore spesa di acquisto.

Cambiare le lampadine

Una delle modifiche meno costose e più efficaci che si possono fare in casa per abbattere la bolletta elettrica è sostituire le lampadine. Una lampadina fluorescenti compatte, che costa pochi euro, vi farà risparmiare circa 30 euro durante la sua vita e si ripagherà in circa 6 mesi, poiché utilizza il 75% in meno di energia e ha una durata di circa 10 volte maggiore rispetto a una lampadina a incandescenza. Ancora di più fanno risparmiare le lampadine a led.

Installare un termostato programmabile

I cronotermostati funzionano regolando automaticamente la temperatura della vostra casa in base al vostro programma settimanale da voi impostato, mantenendo il riscaldamento acceso solo quando è necessario che lo sia. Se non si dispone già di un simile termostato, regolando un termostato programmabile per tutta la giornata per 7 giorni può consentire di risparmiare fino al 15% sui costi di riscaldamento e raffreddamento della vostra casa.

Utilizzare ventilatori per raffreddamento

D’estate, l’impiego fisso di ventilatori a soffitto e in tutta la casa per raffreddare l’ambiente riduce la necessità di aria condizionata. Si tratta di un semplici ma efficace modo per aumentare il vostro livello di comfort e risparmiare un sacco di energia. L’altro è quello di regolare il condizionatore d’aria a una temperatura più elevata, dati che per ogni grado di temperatura più alta impostata sul termostato, si riducono i costi del raffreddamento tra il 7 e il 10 per cento.

Perdite tenuta d’aria

Oltre a pensare se la vostra casa ha abbastanza isolamento termico, si dovrebbero anche cercare tutte le piccole crepe e fessure dove l’aria fuoriuscita passa dentro e fuori della vostra casa. Tra il miglioramento della coibentazione e le perdite d’aria, i proprietari potrebbero potenzialmente risparmiare il 10 per cento sulla bolletta annuale di energia. Il primo passo per sigillare una casa è quello di affrontare le finestre e le porte, per poi passare ai muri esterni, al tetto, etc.

Rendere le finestre più efficienti

Anche se si sigillano bene le finestre, il vetro della finestra è spesso una barriera troppo sottile contro le temperature esterne. Se ce lo si può permettere, conviene installare nuove finestre in casa, dotate di doppi o tripli vetri. Anche se l’installazione è costosa, i doppi vetri o le doppie finestre hanno un tempo di rientro dell’investimento relativamente breve (circa 10 anni). In alternativa, è possibile coprire le finestre con materiale trasparente per migliorare l’isolamento.

Migliorare l’isolamento della casa

Oltre il 50 per cento del consumo energetico di una casa va speso per il riscaldamento e il raffreddamento. Rinforzando l’isolamento termico in soffitta, nelle pareti, nei pavimenti e nei soffitti della vostra casa rallenta il flusso d’aria tra interno ed esterno, rendendo più facile per controllare la temperatura della casa. Il luogo dove è più semplice aggiungere isolamento in casa è la soffitta, ma si può intervenire in modo non troppo difficile anche sulle pareti perimetrali.

Conservare l’acqua

Utilizzare meno acqua abbasserà la bolletta dell’acqua. E quando si utilizza meno acqua calda, si vedrà anche un risparmio sulla bolletta del gas o sulla bolletta elettrica se si dispone di uno scaldabagno elettrico. Il riscaldamento dell’acqua è il terzo maggior consumo energetico in casa. Per ridurre il consumo di acqua, fate docce più veloci e riducete l’acqua che si utilizza quando si lavano piatti e vestiti e si prepara il cibo. È anche possibile risparmiare energia abbassando la temperatura dell’acqua calda e installare dei riduttori di flusso a rubinetti e docce.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *