Consumo acqua calda pro capite: come si calcola

zz7653In media, le necessità di acqua calda sono di 20 litri per persona al giorno, se la temperatura dell’acqua è fissata a 60°C e di 24 litri se la temperatura è, invece, di 50°C. Ciò corrisponde a un’energia consumata pari a 1,2 kWh per persona al giorno o di 400 kWh per persona all’anno.

Se il consumo di acqua calda è compreso fra i 10 ed i 20 litri per persona al giorno (alla temperatura di 60°C), allora il consumo è basso, a un livello da risparmio energetico. Se invece è compreso fra i 20 ed i 40 litri, è a un livello medio e può essere quindi abbassato. Se, infine, è fra i 40 e gli 80 litri, è a un livello alto e si rende necessario un cambiamento.

Tuttavia, i fattori che influenzano la reale quantità d’acqua utilizzata da una famiglia sono numerosi, e possono quindi portare a grosse differenze quantitative da un caso all’altro: dimensioni della casa, abitudini nel cucinare, nel lavare i panni e nell’igiene personale, etc.

Non è facile determinare il vostro consumo effettivo di acqua calda. In prima battuta, potete usare il valore medio indicato all’inizio di questo post, ma se voleste fare delle misurazioni specifiche dovreste usare un misuratore di acqua calda, cosa più facile a dirsi che a farsi.

Se usate una caldaia a gas per riscaldare l’acqua calda per uso sanitario e usate il gas anche per cucinare, sicuramente la spesa per il gas nel periodo estivo esprime il consumo complessivo per l’acqua calda usata in cucina e per quella usata in bagno. Se riuscite a quantificare il rapporto fra questi due tipi di utilizzi, non sarà difficile stimare la vostra spesa per l’acqua calda.

Ad esempio, supponiamo che d’estate abbiate consumato 80 euro al mese di gas e che il consumo giornaliero di gas per cucinare misurato dal vostro contatore del gas prima e dopo l’uso di forno e fornelli risulti di 1/3 il consumo di gas – misurato con il medesimo contatore – della caldaia a gas per docce, lavaggio piatti e altri utilizzi sanitari. Allora, la spesa per l’acqua calda sarà semplicemente data da 80 x 2/3 = 53 euro al mese, mentre i restanti 27 euro sono la spesa per cucinare.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *