Differenza tra deumidificatore e condizionatore: qual è?

zz6537I deumidificatori funzionano in maniera simile ai condizionatori d’aria: prelevano l’aria calda dalla casa e la passano su una “trappola fredda” che sottrae l’umidità dall’aria. La condensa gocciola in un apposito recipiente, mentre l’aria deumidificata, a differenza di un condizionatore, che la rimette subito in circolo nella stanza, la riscalda prima con un’apposita resistenza.

Inoltre, il deumidificatore non è collegato con l’esterno, in quanto il suo scopo non è quello di ridurre la temperatura dell’aria, perciò il deumidificatore non può disperdere l’aria calda presente nella casa ed il suo utilizzo da solo non è indicato d’estate, mentre è ideale per l’autunno e per l’inverno. Un buon deumidificatore riesce a rimuovere l’umidità dall’aria da una stanza o da un miniappartamento ed a mantenerla a livelli contenuti, finanche al 45%.

I deumidificatori sono apparecchi di potenza elettrica relativamente contenuta, soprattutto rispetto ai condizionatori d’aria, che pure possono svolgere questa medesima funzione, ma non d’inverno altrimenti quasi congelereste per il freddo. D’estate, però, il deumidificatore può essere usato in supporto al condizionatore d’aria nelle aree più umide della casa, cosicché possiamo impostare il termostato del condizionatore in modo da consumare meno energia.

Tenete le griglie del deumidificatore e il suo ventilatore puliti. Non lasciate che la polvere si accumuli intorno ad esso. In caso contrario, il vostro deumidificatore dovrà lavorare molto di più per eseguire la stessa quantità di deumidificazione. Per la pulizia del deumidificatore dalla polvere, aiutatevi con un aspirapolvere. Alcuni deumidificatori includono un filtro dell’aria lavabile che è possibile pulire facilmente per rimuovere la polvere accumulatasi.

I metodi per ridurre l’umidità sono essenzialmente tre: l’uso di un deumidificatore elettrico, l’uso di un condizionatore d’aria, la ventilazione dell’ambiente. Quest’ultima ossigena inoltre l’aria e la libera dai vari inquinanti. Una buona ventilazione e delle barriere al vapore salvaguardano la vostra casa dai danni legati all’eccessiva umidità, che può essere un problema ad autunno inoltrato, quando il sistema di riscaldamento non è ancora usato a pieno regime.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *