Isolamento termico muri esterni casa: come capire se serve

zz8745Se il vostro sottotetto ha un sufficiente isolamento termico ma la vostra casa vi pare, nonostante ciò, fredda d’inverno e calda d’estate, allora probabilmente risulta necessario aggiungere dell’isolante alle pareti esterne, ovvero ai muri perimetrali.

In effetti molte vecchie case, purtroppo, non hanno le pareti esterne isolate dal punto di vista termico. Si stima che solo il 20% delle case costruite prima del 1980 siano termicamente ben isolate.

Ciò si riflette in una bolletta energetica particolarmente elevata, specie d’inverno e d’estate. Addirittura, si stima che le case costruite intorno agli anni Cinquanta consumino il 60% di energia in più per metro quadrato rispetto a quelle costruite alla fine del secolo scorso.

Se sentite abitualmente dei rumori provenire dagli appartamenti vicini o dall’esterno della casa, è possibile che al suo scarso isolamento acustico corrisponda un altrettanto scarso isolamento termico.

I professionisti, per individuare facilmente le zone di un edificio in cui vi sono perdite di calore, utilizzano speciali e costose termocamere infrarosse, che mostrano con falsi colori i punti a temperatura più bassa o più alta.

Voi, per controllare personalmente il livello di isolamento delle pareti esterne, potete usare un termometro a infrarosso da pochi euro oppure seguire la seguente procedura:

  1. Staccate la corrente elettrica e procuratevi una torcia;
  2. Rimuovete la piastra di un interruttore della luce su una parete esterna;
  3. Illuminate lo spazio interno e stimate lo strato isolante, se presente;
  4. Effettuate la stessa verifica in numerosi punti della vostra casa.

Le eventuali cavità vuote presenti nelle vostre mura esterne dovrebbero essere isolate attraverso l’insufflaggio di opportuni materiali, cosa fattibile solo da professionisti.

Perciò, se le vostre mura hanno già un qualche isolamento, non è in generale conveniente far intervenire una ditta esterna, a meno che non siano già previsti dei lavori di ristrutturazione della casa oppure viviate in una zona che raggiunge temperature estreme.

Noi raccomandiamo un isolamento dei muri ad almeno R-18, da confrontarsi con il diverso valore raccomandato invece per il sottotetto (R-50) e per il pavimento (R-25). Lo spessore di isolante corrispondente dipende, ovviamente, dal tipo di isolante che viene utilizzato.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *