Isolare vetri dal freddo: come fare

zz3577Un semplice sistema che potete provare è applicare ai vetri una pellicola termicamente isolante: in pratica, un film plastico trasparente che può essere applicato alle finestre di vetro per ridurre il trasferimento di calore tramite irraggiamento o convezione, a seconda del modello scelto.

Il primo tipo di pellicola, infatti, funziona riflettendo la componente infrarossa dell’energia solare e assorbendo la componente ultravioletta (alcuni film sono anche argentati o colorati per ridurre la luce visibile). In questo modo, l’assorbimento tipico può scendere al 65% per il visibile e l’infrarosso con il 99% per i raggi ultravioletti. Il film si attacca direttamente sul vetro.

L’altro tipo di film si attaccato al telaio della finestra per intrappolare una sacca d’aria tra il vetro e la pellicola, creando un sistema a doppio vetro con un’intercapedine isolante di aria ferma. La conducibilità termica dell’aria ferma è infatti di 0,024 W / m / K, molto inferiore a quella del vetro (0,96 W / m / K). Questo film limita la convezione all’interno della cavità.

La cosa migliore, però, è passare ai doppi vetri o tripli, e per prestazioni ottimali orientarsi verso i vetri cosiddetti “basso-emissivi”. Di solito è possibile mettere i doppi vetri direttamente sui vecchi infissi, senza necessità di sostituirli, soprattutto se sono in buono stato.

Basta infatti che ci sia lo spazio per lo spessore maggiore, oppure va applicata dentro casa una specie di cornice interna che trattenga il vetro. Ovviamente, le cerniere devono essere in grado di sopportare il peso e occorreranno delle guarnizioni perimetrali. I vetri ad isolamento termico costituiti da due vetri con in mezzo un’intercapedine di aria secca, ad esempio, sono già in grado di garantire un isolamento termico circa due volte superiore a quello di un vetro semplice.

Tuttavia, utilizzando dei vetri contenenti depositi metallici selettivi che riflettono all’interno del locale il calore emesso dall’ambiente medesimo e sostituendo l’aria disidratata contenuta nell’intercapedine con gas maggiormente isolanti (ad es.argon o cripton) è in realtà oggi possibile abbassare notevolmente la trasmittanza termica in vetrate, finestre, verande, etc.

Se il davanzale risulta essere di spessore opportuno, è consigliabile installare anche i doppi infissi: uno interno ed uno esterno, creando così un’intercapedine d’aria che funge da isolante. Gli infissi devono essere di materiale idoneo a ostacolare l’entrata di freddo e umidità, oltre che di facile manutenzione, e secondo quale si sceglie varia la capacità di coibentazione. L’applicazione di tendaggi pesanti rappresenta una ulteriore barriera al freddo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *