Microcogenerazione domestica: conviene davvero?

zz8647I micro-cogeneratori domestici sono efficienti perché generano calore ed elettricità in un unico processo e luogo. Essi vi faranno risparmiare denaro e aiuteranno l’ambiente. Attualmente il solo tipo di micro-cogeneratore che ha una certa diffusione all’estero in ambito residenziale è quello basato sul motore Stirling per trasformare il calore in energia elettrica.

Ma nei prossimi anni probabilmente si diffonderanno anche i micro-cogeneratori con celle a combustibile – che trasformano, quando serve, in elettricità l’idrogeno prodotto per via elettrolitica – in quanto è intenzione dell’Unione Europea spingere verso la micro-cogenerazione per aiutare le famiglie a soddisfare i loro bisogni di energia, ma anche aiutare i paesi membri a raggiungere gli obiettivi di emissione di carbonio nell’atmosfera.

I micro-cogeneratori Stirling usano un motore a combustione esterna, in cui il motore a combustione viene riscaldato quando la caldaia viene accesa per produrre l’acqua calda. Quest’ultima riscalda il gas di lavoro incluso nel motore Stirling, facendolo espandere. L’espansione del gas di lavoro costringe un pistone a girare su e giù all’interno di una bobina di rame generando una corrente elettrica, che può quindi essere utilizzata in casa.

Il limite principale di questo tipo di generatore è che produce energia elettrica solo quando si ha il riscaldamento acceso, e inoltre non produce un’abbondanza di energia elettrica, poiché l’efficienza dei motori Stirling è piuttosto bassa. In compenso, i motori Stirling sono molto più silenziosi rispetto ai motori a combustione interna tradizionali.

La tecnologia dietro la cogenerazione domestica è nata negli anni Settanta, ma all’inizio è stata sostanzialmente limitata al settore delle grandi strutture, come ospedali e centri sportivi. Dato che il prezzo dei combustibili è aumentato nel corso degli ultimi anni, ora inizia ad avere un senso economico portare la tecnologia di cogenerazione in ambiente domestico. Non solo una caldaia a cogenerazione fornirà la vostra casa di acqua calda, ma anche di elettricità.

Un micro-cogeneratore domestico può ridurre la propria bolletta elettrica del 25% o più, per cui tende a ripagarsi parzialmente nel tempo, ma ai prezzi attuali dei micro-cogeneratori –  senza dubbio molto più elevati rispetto a una caldaia a gas a condensazione – sono ancora necessarie delle forme di incentivazione statale, peraltro già adottate da alcuni Paesi, oppure delle partnership con le società distributrici del gas, come successo ad es. in Giappone.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *