Pompa di calore per riscaldamento con termosifoni: funziona?

zz4529Dato che le pompe di calore non riscaldano l’acqua nella stessa misura in cui lo fanno le caldaie all’interno degli impianti di riscaldamento centralizzati o autonomi, ci sono alcune cose importanti da valutare prima di installarne una per il riscaldamento della casa.

Il primo è formato radiatore o termosifone. Se si sostituisce il sistema di riscaldamento centralizzato con una pompa di calore, i propri termosifoni attuali possono non essere di dimensioni adeguate per le camere. In secondo luogo, il calore non è alla stessa temperatura delle caldaie a gas, olio e biomasse, per cui si può avere bisogno di una casa ben isolata per garantire che la temperatura necessaria possa venire raggiunta.

Una pompa di calore fornisce acqua calda a una temperatura di massimo 65 °C (e molte pompe di calore elettriche si fermano a poco più di 50°C), anche se si consiglia di non superare i 55 °C, mentre gli impianti a termosifoni tradizionali normalmente sono dimensionati per funzionare a 65-80 °C, temperature fornite senza problemi da una caldaia a gas normale o del tipo a condensazione, come pure dagli impianto centralizzati a gasolio.

Dunque, nelle mezze stagione e nelle giornate invernali non troppo fredde non c’è problema a usare la pompa di calore con i termosifoni, ma nei giorni più freddi potrebbe essere necessaria un’integrazione del riscaldamento per compensare la minore temperatura, anche se a volte si viene “salvati” dal fatto che i termosifoni erano sovradimensionati o apportando delle semplici migliorie all’isolamento termico della casa (ad es. l’installazione di doppi vetri).

Se invece si utilizza in abbinamento alla pompa di calore un impianto di riscaldamento a bassa temperatura (ad es. a pavimento, a parete, oppure con termosifoni dimensionati per una temperatura di 50 °C), il problema si risolve automaticamente, e il risparmio ottenibile con il sistema pompa di calore + impianto a bassa temperatura rispetto a un riscaldamento di tipo tradizionale con caldaia a gas e termosifoni si aggira intorno al 40%.

Per scegliere a ragion veduta – o anche semplicemente ottimizzare – il sistema di riscaldamento più adatto nel tuo caso specifico, confrontando i risparmi che avresti passando a ciascuna delle tante tecnologie possibili alternative a quella che usi attualmente, può esserti utile un software realizzato ad hoc, come ad esempio quello che trovi qui, il cui utilizzo è davvero semplice e immediato.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *