Quali materiali usare per isolamento termico della casa

zz3545Oggi sul mercato esistono moltissime tipologie e marchi di isolanti termici che hanno differenti valori di resistività termica per unità di lunghezza, la quale è comunque di solito riportata in modo chiaro sulle confezioni, facilitandone quindi la scelta.

Ricordiamo che la resistenza di un materiale al flusso di calore è chiamata resistenza termica, e viene indicata con la lettera R. Quando scegliete un isolante per comprarlo, dovete decidere il valore di R che volete. Ad esempio, se volete isolare il vostro muro a R-25, potete usare 20 cm di isolante R-3 oppure solo 12 cm di isolante R-5.

Gli isolanti in fibra di vetro sono disponibili in diverse forme e possono essere installati da voi stessi in pareti o pavimenti da completare. Essi hanno di solito un valore di R tra 1 e 1,6 e sono disponibili in spessori standard adatti per la coibentazione di muri e sottotetti. In alternativa, potete usare della lana di roccia, prodotto flessibile a base di fibre minerali anch’esso disponibile in pannelli o in rotoli.

Gli isolanti di cellulosa sono fatti di carta riciclata opportunamente trattata e vengono di solito insufflati all’interno delle pareti finite, nei pavimenti dei sottotetti ed in altre cavità difficili da raggiungere. Il loro valore di R è in genere compreso fra 1,2 e 1,5.

In alternativa, è possibile insufflare nei muri altri tipi di isolanti sfusi diversi dalla cellulosa: ad es. fibra di vetro o lana di roccia sotto forma di fibre o di pellet. Vanno insufflate sempre proteggendosi con una mascherina ed usando speciali apparecchiature pneumatiche.

Il polistirene, invece, è un substrato rigido che può essere tagliato in modo da adattarsi alla parte interna o esterna di un muro durante una ristrutturazione, e ha R compreso fra 1,4 e 2.

Le schiume isolanti, infine, sono in generale meno costose degli isolanti sotto forma di fibre, e risultano molto efficaci negli edifici in cui vi sono limitazioni di spazio e dove necessitano isolanti con resistenza termica elevata, dato che per le schiume i valori di R vanno da 1,6 a 2,6, valori quindi che possono essere anche doppi rispetto alla maggior parte degli altri materiali isolanti, a parità di spessore considerato.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *