Quando conviene usare una stufa a infrarossi?

zz7280Le stufe a infrarossi (vedi qui per alcuni interessanti modelli) forniscono un riscaldamento diretto efficiente dal punto di vista economico, specie quando vengono usate per riscaldare solo una piccola parte di un ambiente pieno di spifferi. Ma ciò non significa che si dovrebbe rinunciare al riscaldamento centralizzato. Le stufe a infrarossi, infatti, in genere non hanno lo scopo di riscaldare tutta la casa.

Invece, è più probabile trovare tecnologie di riscaldamento a raggi infrarossi, o radianti, in grandi spazi che devono contrastare frequenti perdita di calore, come ad esempio magazzini, garage e hangar aerei, o anche, più comunemente, ristoranti e bar con aree all’aperto. Questi spazi hanno spesso grandi porte o altre cavità che vengono aperte e chiuse spesso. Il calore infrarosso funziona bene nel mantenere queste aree non troppo fredde.

Le stufe a infrarossi emettono ben il 96% del calore – da confrontarsi con il 50% delle stufe elettriche tradizionali a convezione – sotto forma di radiazioni che attraversano l’aria senza smuoverla o riscaldarla, come avviene invece con i termosifoni. Dunque, consumano meno di queste ultime se si tratta di utilizzarle in ambienti aperti o con forti spifferi.

Emettendo quasi tutto il calore sotto forma di radiazione, si sente una piacevole sensazione di calore – un po’ come quella dello stare esposto direttamente al Sole anziché all’ombra – se ci si trova lungo il percorso di tali radiazioni, ma in condizioni ambientali più salubri rispetto alle stufe di tipo tradizionale, che seccano l’aria e sollevano polvere.

Il riscaldamento a infrarossi può essere usato per una singola stanza oppure per l’intera casa. Infatti, i raggi infrarossi non creano problemi alla salute e costituiscono un ottimo sistema di riscaldamento autonomo. Non a caso, i raggi infrarossi sono impiegati anche nelle saune, dove occorre scaldare maggiormente il corpo rispetto all’ambiente.

Di modelli di stufe a infrarossi ne esistono ormai moltissimi sul mercato: da quelle attaccabili alle pareti dei muri come se fossero dei quadri, e che irradiano così una o più stanze, alle stufe più grandi e tuttavia ancora portatili perché hanno le ruote.

Per scegliere a ragion veduta – o anche semplicemente ottimizzare – il sistema di riscaldamento più adatto nel tuo caso specifico, confrontando i risparmi che avresti passando a ciascuna delle tante tecnologie possibili alternative a quella che usi attualmente, può esserti utile un software realizzato ad hoc, come ad esempio quello che trovi qui, il cui utilizzo è davvero semplice e immediato.

Uno dei più utili software per risparmiare sul riscaldamento domestico.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *