Quanto consuma un decoder satellitare

zz6542Un decoder satellitare può consumare circa 40 W quando è acceso e finanche 20 W, cioè circa la metà, quando è in standby, in quanto oltre ad essere sempre pronto a partire immediatamente quando è acceso col telecomando, deve poter scaricare gli aggiornamenti del software.

Quindi, il consumo massimo annuo in standby di un decoder satellitare è di circa 20 x 24 x 365 / 1000 = 175 kWh. Ipotizzando un costo dell’energia elettrica di 0,25 €/kWh, la spesa annua per questo consumo “nascosto” del decoder risulta essere di circa 44 euro. Se aggiungete a questo consumo quello di altri standby relativi ai vari apparecchi che avete in casa, capite bene perché i consumi dello standby incidono per almeno il 10-15% sulla bolletta domestica.

Per misurare l’energia consumata in standby dal vostro decoder satellitare, potete usare un buon misuratore di consumi, o power meter, acquistabile online per 20-30 euro. Esso mostra la potenza istantanea assorbita e l’energia consumata in un certo arco di tempo. Misurate il consumo in standby del decoder per 24 ore, o comunque su un lungo arco di tempo, per avere una misura più precisa del consumo, che essendo piccolo è altrimenti difficile da misurare.

Dietro ogni decoder trovate una targhetta con l’indicazione della potenza istantanea (ad es. 40 W) assorbita a pieno regime, che dunque permette facilmente la stima dell’energia consumata in un certo arco di tempo (nell’esempio citato corrisponde a 0,04 kWh l’ora, per cui se il decider sta acceso in media per 3 ore al giorno consuma 0,12 kWh, per una spesa di 0,03 euro.

Dunque, nel nostro ipotetico caso, il consumo in standby potrebbe incidere fino al (100 x 44/0,03 =) 1466% sul consumo annuo della stampante, che è una percentuale molto elevata. Per risparmiare sullo standby, spegnete quindi sempre il decoder staccando la spina, quando non la utilizzate. Usate, in alternativa, uno “standby killer” o multiprese con interruttore automatico di spegnimento (auto power off plug) per collegarvi il televisore e le sue periferiche.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *