Quanto consuma un ferro da stiro all’ora?

zz8722Un ferro da stiro è un piccolo elettrodomestico la cui base di metallo viene riscaldata e premuta contro un tessuto per raddrizzarne le pieghe. I moderni ferri da stiro possono avere anche una riserva d’acqua speciale che viene riscaldata per fornire il vapore durante la stiratura.

Un ferro da stiro utilizzerà da 800 a 2000 W, ma dato che raggiunta la temperatura di utilizzo si spegne per parecchi minuti, in realtà un ferro utilizza in media 1100 W quando viene riscaldato al massimo.

Potete misurare il consumo orario di un ferro da stiro normale o a vapore  usando un comune wattmetro da 20-25 euro che potete acquistare facilmente online: vi basterà inserirlo in una presa elettrica e poi collegare il ferro da stiro al wattmetro, che oltre alla potenza istantanea assorbita vi mostrerà i kWh assorbiti nell’arco di tempo che volete.

Non è quindi difficile calcolare il consumo di energia in un’ora di utilizzo di un ferro da stiro. Infatti, è dato semplicemente da 1100 W x 1 ora = 1100 W = 1,1 kWh. Ipotizzando un costo dell’energia elettrica di circa 0,25 €/kWh, la spesa per un’ora di utilizzo sarebbe quindi di circa 1,1 x 0,25 = 0,27 €.

Per risparmiare energia, è possibile evitare la stiratura della maggior parte dei vestiti se li si appendono o piegare nel modo giusto dopo che sono stati asciugati con la centrifuga. Un altro suggerimento è quello di appendere i vestiti in bagno mentre si fa la doccia: il vapore prodotto sotto la doccia può contribuire ad eliminare le rughe e la stiratura potrebbe non essere necessaria.

State sempre attenti con un ferro da stiro, non lasciatelo mai incustodito quando è riscaldato o acceso. Non lasciate un ferro da stiro rivolto verso il basso quando viene riscaldato, mettetelo nella posizione di riposo corretta e assicuratevi sempre che il ferro si sia raffreddato prima di riporlo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *