Raffrescamento con ventilazione naturale edifici

zz2486La ventilazione è il modo più a basso consumo energetico e meno costoso per raffreddare gli edifici. Essa funziona meglio quando viene combinata con metodi per evitare l’accumulo di calore nella vostra casa. In alcuni casi, la ventilazione naturale è sufficiente per il raffreddamento, anche se ha bisogno di solito di essere integrata con la ventilazione “spot” (cioè localizzata), con ventilatori a soffitto, e con ventole applicate alle finestre.

La ventilazione interna è inefficace nei climi caldi e umidi, dove le escursioni termiche tra il giorno e la notte sono piccole. In questi climi, la ventilazione naturale della vostra soffitta (spesso richiesta dalle norme edilizie) contribuirà a ridurre l’uso di aria condizionata ed anche dei ventilatori nella soffitta possono rivelarsi utile. Tuttavia, un approccio alternativo è quello di sigillare il sottotetto e renderlo parte dello spazio climatizzato di casa.

Mantenendo il calore al di fuori della casa, ed evitando le attività che generano calore, l’utilizzo della ventilazione sul posto può aiutare a mantenere la casa fresca durante i giorni caldi. Per evitare l’accumulo di calore nella vostra casa, pianificate in anticipo il suo ombreggiamento. Se sostituite il tetto, utilizzate un materiale di colore chiaro per aiutarlo a riflettere il calore. Isolate la vostra casa per aiutare a mantenere il calore, e considerate l’utilizzo di una barriera radiante.

Nei giorni caldi, quando le temperature esterne sono più alte della temperatura all’interno della vostra casa, chiudete tutte le finestre e le porte esterne. Installate anche delle strutture che proteggano la finestra dalla luce diretta del sole, ma anche dal calore irradiato dall’esterno, e le imposte ridurranno la conduzione di calore nella vostra casa attraverso le finestre.

Il cucinare può essere un’importante fonte di calore all’interno di una casa. Nei giorni caldi, evitate di utilizzare il forno: cuocete sul fornello, o meglio ancora, usate solo un forno a microonde. Per il piano cottura o la cottura al forno, usare la ventilazione posta nella cappa del forno per contribuire a rimuovere il calore dalla casa (questa risucchia anche aria esterna calda nella vostra casa, quindi non esagerate), e quando potete mangiate fuori.

Facendo il bagno, il bucato, e altre attività possono anch’esse portare calore nella vostra casa. Quando fate la doccia o un bagno, usate la ventilazione sul posto della ventola del bagno per rimuovere il calore e l’umidità da casa. La vostra lavanderia potrebbe anche beneficiare di una ventilazione simile che scarichi l’aria verso l’esterno della casa.  Infine, evitate qualsiasi attività che generi molto calore, come ad esempio fare una lavastoviglie, e usare un asciugacapelli.

I ventilatori che fanno circolare l’aria all’interno della vostra casa sono in grado di migliorare il livello di comfort. I ventilatori da finestra usano relativamente poca energia elettrica e forniscono un raffreddamento sufficiente per le case in molte parti del paese. Per le case più grandi, un ventilatore per tutta la casa fornisce un’ottima ventilazione per raggiungere temperature interne inferiori, e l’uso di condotti d’aria può permettere la ventilazione in tutta la casa.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *