Risparmiare energia in cucina: consigli su come fare

zz4457Ecco alcuni utili suggerimenti per abbattere i consumi energetici in cucina con la semplice modifica di alcune abitudini quotidiane:

  • Usate le pentole e le padelle con il coperchio per bollire l’acqua: è più veloce e permette di consumare meno energia.
  • Utilizzate pentole delle stesse dimensioni dell’elemento riscaldante, soprattutto se utilizzate dei fornelli elettrici, per i quali la pentola dovrà avere lo stessi diametro del disco riscaldante sottostante.
  • Non usate più acqua del necessario: gran parte dell’energia consumata in cucina viene impiegata per riscaldare acqua, ma in molti casi possiamo metterne meno nella pentola o nel bollitore.
  • Se usate del gas naturale per cucinare, controllate che la fiamma sia di colore blu. Fiamme gialle indicano che il gas sta bruciando in maniera non efficiente, per cui può rendersi necessaria una regolazione.
  • Se dovete comprare un forno a gas, assicuratevi che sia dotato di un sistema automatico di accensione elettrico. Questo tipo di accensione, infatti, permette di risparmiare gas perché non richiede che una fiamma pilota stia continuamente accesa.
  • Utilizzate dei tostapane o dei piccoli fornelli e non un grande forno per riscaldare il pane o preparare dei piccoli spuntini. In questo modo risparmierete due terzi dell’energia.
  • Usate pentole a pressione e forni a microonde ogni volta che è conveniente farlo, e cioè con cibi che richiedono tempi di cottura superiori a 40 minuti. Esse vi permettono di risparmiare circa il 30% di energia riducendo di altrettanto il tempo di cottura.
  • Assicuratevi di posizionare la leva del rubinetto del lavello nella posizione di acqua fredda quando utilizzate piccole quantità d’acqua, altrimenti riscaldate dell’acqua che non giungerà mai al rubinetto.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *