Sistemi di raffrescamento casa senza condizionatore

zz5327Anche se il vostro primo pensiero quando pensate al raffreddamento della casa può essere, probabilmente, l’aria condizionata, ci sono molte alternative che forniscono un raffreddamento dell’ambiente con un minor consumo di energia.

Una combinazione di un adeguato isolamento, finestre e porte ad alta efficienza energetica, illuminazione diurna, ombreggiatura, ventilazione, riesce di solito a mantenere le case fresche con un minimo di consumo di energia in tutti i climi, eccetto quelli più caldi. Anche se la ventilazione deve essere evitata nei climi caldi e umidi, altri approcci possono comunque ridurre in modo significativo la necessità di utilizzare l’aria condizionata.

Alcuni consigli utili per risparmiare sul raffreddamento:

  • impostate il termostato programmabile d’estate, ed aumentate il valore di riferimento della temperatura quando si sta dormendo o si è lontano da casa.
  • pulite o sostituite i filtri sui condizionatori d’aria una volta al mese o come raccomandato.
  • spegnete i ventilatori di cucina e bagno entro 20 minuti dopo aver terminato la cottura o il bagno; in caso di sostituzione degli aspiratori, prendete in considerazione l’installazione di modelli a basso rumore e ad alta efficienza.
  • durante l’estate, tenete le imposte o le tapparelle delle finestre chiuse durante il giorno per bloccare il calore del sole.
  • scegliete prodotti ad alta efficienza energetica quando si acquistano condizionatori o apparecchi per il raffreddamento.

La ventilazione è il modo più a basso consumo energetico e meno costoso per raffreddare gli edifici. Essa funziona meglio quando viene combinata con metodi per evitare l’accumulo di calore nella vostra casa. In alcuni casi, la ventilazione naturale è sufficiente per il raffreddamento, anche se ha bisogno di solito di essere integrata con la ventilazione “spot” (cioè localizzata), con ventilatori a soffitto, e con ventole applicate alle finestre.

Si possono avere benefici integrando il raffrescamento con ventilatori per la casa, che includono ventilatori a soffitto, ventilatori da tavolo, ventilatori da pavimento, e ventilatori montati su pali o muri. Tutti questi creano un effetto che vi farà sentire più a vostro agio nella casa, anche se questa è raffreddata già con la ventilazione naturale o con un sistema di aria condizionata.

Nelle aree con bassa umidità, l’evaporazione dell’acqua in aria fornisce un mezzo naturale ed a basso consumo energetico di raffreddamento. I raffreddatori evaporativi – per intenderci, come i “Pinguini” della De Longhi – si basano su questo principio, e raffreddano l’aria che passa sopra assorbenti saturi d’acqua, provocando l’evaporazione dell’acqua in essi. Un apposito e largo tubo spinge fuori l’aria calda prodotta dal condizionatore ad acqua, attraverso le finestre.

La maggior parte delle case oggi vengono tuttavia raffrescate con condizionatori d’aria che impiegano gli stessi principi di funzionamento e componenti di base del frigorifero di casa. I frigoriferi utilizzano energia elettrica per trasferire il calore dall’interno freddo del frigorifero  all’ambiente relativamente caldo della vostra casa; allo stesso modo, un condizionatore d’aria utilizza l’energia per trasferire il calore dall’interno della vostra casa all’ambiente esterno.

Il raffreddamento radiante, infine, utilizza acqua refrigerata per raffreddare un pavimento o un soffitto assorbendo il calore irradiato dal resto della stanza. Quando è il pavimento a essere raffreddato, si parla in genere di raffreddamento radiante “a pavimento”; il raffreddamento radiante “a soffitto” di solito viene fatto in case dotate di pannelli radianti.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *